«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 17 agosto 2017

Stagione 2017-2018

Oggi non ho molta voglia di scrivere di calcio ma domani probabilmente non avrò tempo, e visto che sabato comincerà il campionato, non mi voglio ridurre a scrivere nelle ultime ore prima del fischio d'inizio.

Per questo motivo (credo) sarò più sintetico del solito: inoltre ritornerò sull'argomento alla chiusura del mercato per rifare il punto della situazione con le squadre al completo.

Juventus: il mercato della J. mi ha sorpreso: mi aspettavo pochi colpi ma importanti per rafforzare la squadra, invece ha comprato diversi giocatori buoni (a partire da Bernardeschi) ma non abbastanza da alzare il livello tecnico della squadra. Anzi la perdita di Bonucci credo ne abbia sensibilmente indebolito la difesa: Rugani non lo conoscevo ma all'europeo mi è parso scadente e il possibile rinforzo, un difensore attualmente in prestito all'Atalanta di cui mi sfugge il nome, anche se magari è promettente non credo sia ancora maturo per giocare titolare nella J.
Nel complesso la squadra non mi pare si sia rafforzata, anzi... Probabilmente non avrà problemi a vincere il campionato italiano ma per la Champions temo abbia fatto un passo indietro...

Roma: ho la sensazione che Di Francesco sia stato preso per fare da capro espiatorio: la società ha venduto bene ma non mi pare abbia fatto grandi acquisti. Se poi la stagione andrà male si darà la colpa all'inesperienza di Di Francesco?

Inter: di Spaletti ho una grande stima e lo considero fra i migliori allenatori italiani del momento insieme a Mazzarri, Conte, Allegri e Sarri (per Inzaghi vedi poi). Molti degli acquisti fatti non li conosco e non posso giudicarli però quelli al centrocampo non mi convincono. Vicino è un normalissimo giocatore lento che ogni tanto riesce a inserirsi e a tirare in porta da fuori area: un giocatore discreto che però non mi pare possa essere utile a una squadra che ambisca alle prime posizioni in campionato. L'acquisto di Borja Valero è ancora più curioso: la caratteristica più marcata di questo giocatore negli ultimi anni è quella di tenere palla e correre con questa per diversi secondi per poi guadagnare una punizione o passarla: il gioco di Spalletti invece si basa sulle verticalizzazioni rapide e quindi sono curioso di vedere come riuscirà Borja Valero a inserirsi nei suoi schemi.

Milan: dei miei dubbi sul M. ho già scritto nel corto 米兰. Sembra che il M. abbia puntato tutto sull'immediata qualificazione in Champions ma continuo ad avere più di un dubbio sul fatto che le finanze non saltino prima: io ho scommesso fra circa 6 mesi, quindi a gennaio-febbraio del 2018...
Attualmente alla squadra manca un attaccante da affiancare o ruotare col portoghese André Silva (che però non sono sicuro sia pronto per fare il titolare): Kalinić sarebbe un ottimo acquisto ma, per divertirmi a vedere Montella in difficoltà, non mi dispiacerebbe se la trattativa saltasse...
Sicuramente la squadra è stata rafforzata rispetto all'anno scorso e darà probabilmente a Montella la possibilità di dimostrare quanto valga: io ho molti dubbi... soprattutto se le cose dovessero mettersi male c'è il rischio che Montella vada nel pallone e non ne azzecchi più una...

Napoli: ha mantenuto i giocatori dello scorso anno ma al momento non si è rafforzato. Sulla carta dovrebbe arrivare facile secondo dopo la Juventus ma non credo che abbia la forza per superarla. Soprattutto perché il gioco di Sarri è rischioso: in situazioni normali vince alla grande ma se ci si mette la sfortuna può lasciare sul terreno dei punti che poi, a fine anno, pesano sulla classifica visto che la squadra di Allegri si è dimostrata più continua.

Lazio: società che seguo poco ma che sembra sempre riuscire a scovare ottimi giocatori e a fornire squadre solide a tutti i suoi allenatori. Anche per questo non sono ancora sicuro che Simone Inzaghi sia un “grande” allenatore perché con la L. fanno tutti ottima figura. Potrebbe essere la "sorpresa" della stagione.

Fiorentina: già da diverse stagioni la società non investiva nella squadra e da qualche mese la F. è ufficialmente in vendita. Ha venduto tantissimi giocatori e ne acquistati molti (soprattutto) in questi ultimi giorni. Dei vecchi l'unico giocatore buono era Bernardeschi che però non mi pare valga i 40 milioni a cui è stato venduto; molto più forte di lui è Chiesa che però dovrebbe rimanere. Kalinić è un altro ottimo giocatore, serio e affidabile anche se magari non freddissimo sotto porta: io spero che rimanga ma sarebbe comunque difficile ricostruire il rapporto con i tifosi. Spero anche che non vada via Astori perché è fondamentale per la difesa e non vorrei che diventasse il colpo a sorpresa della Juventus...
I nuovi giocatori non li conosco: per quel che valgono, nelle poche amichevoli che ho visto, non mi hanno impressionato...
Nel complesso temo che la squadra si sia indebolita (a meno che Corvino non abbia indovinato qualche affare) ma il livello del campionato italiano è tale che non credo avrà problemi a salvarsi...

Le altre squadre non le conosco e quindi è inutile che provi a fare previsioni a casaccio.

Al momento vedo più forti Juventus e Napoli e più distaccate le altre squadre: probabilmente al terzo posto riuscirà a sbucare l'Inter ma per il quarto non ho proprio idea: sulla carta dovrebbe essere il Milan ma io punterei sulla Lazio o un'altra squadra a sorpresa (non credo l'Atlanta perché ha venduto troppo)...

Conclusione: ne riparleremo alla conclusione del mercato e con alle spalle la prima giornata...

mercoledì 16 agosto 2017

Nuovo lettore

Incredibile!
Un conoscente ieri mi ha telefonato appositamente per dirmi di aver letto la mia epitome (la vecchia versione 0.2.1 però) e che l'ha trovata molto interessante anche se un po' pesante!

La notizia completamente inaspettata mi ha fatto moltissimo piacere.

martedì 15 agosto 2017

“Wow” del 4° trimestre

Anche oggi un pezzo leggerino, almeno per me: la solita presentazione dei miei pezzi preferiti dell'ultimo trimestre del 2016...
L'alternativa era riassumere le mie previsioni per il prossimo campionato di calcio di serie A: mi toccherà scrivere due pezzi: uno per la prima giornata e un secondo alla chiusura del mercato...

Ottobre - un mese un po' misero, forse anche perché avevo iniziato a scrivere l'epitome...
Il concilio: interessante pezzo su un libro sul concilio Vaticano I... e divertenti gli accenni di maschilismo paternalistico dell'autore.
Pubblicità migliorata: di solito i corti non vanno in nomina ma in questo caso voglio fare un'eccezione perché mi pare troppo divertente!
Pepem: imprevedibilmente interessante...
UlriKe la verità: come al solito a me pare molto divertente anche se non sono sicuro che tutti abbiano apprezzato la parodia sul contrasto fra Cirillo d'Alessandria e Nestorio di Costantinopoli sulla natura del Cristo oppure il riferimento alle 95 tesi di Martin Lutero e alla lettera ai Galati di San Paolo...
Varie su Aristotele: un mio tipico pezzo di commento; rileggendolo mi ha però colpito la parte sulla “magnanimità” perché adesso sto leggendo una (bella) biografia su Alessandro Magno, di cui Aristotele fu maestro, e vi vedo molte analogie interessanti...

Novembre - pochi brani ma abbastanza buoni; evidentemente però li ho scritti di fretta e senza rileggerli (avevo iniziato a scrivere l'epitome) perché il mio italiano fa più pena del solito...
Patria e invidia: pezzo scritto con i piedi (quasi quasi lo correggo perché così è da vergognarsi) ma l'idea di fondo è interessante. Adesso vi vedo chiaramente l'idea delle semplificazioni nell'ambito della visione della società personale.
Da Goofynomics a Baricco: pezzo le cui intuizioni iniziano adesso a prendere la forma di una teoria più compiuta...
Perché voterò NO: di solito non metto in nomina i pezzi politici perché diventano rapidamente superati dalla cronaca ma per questo, ci sono affezionato, ho deciso di fare un'eccezione.
Passeggiata al buio: una bella esperienza...

Dicembre - Altro mese con pochi pezzi e scritti male (anche se meglio di novembre!)...
Promettente (1/2): un bel pezzo anche se per merito più del libro che commento che mio!
Vecchie foto (poesia): poteva mancare una poesia? Ovviamente no!
Epitome: martedì 13 dicembre 2016: pubblico la prima versione della mia epitome!
Gioco o pubblicità: un'astuzia molto sottile per indurre gli indecisi a votare “sì” al referendum costituzionale...

domenica 13 agosto 2017

“Wow” del 3° trimestre

Dopo la fatica di ieri mi voglio rilassare con un pezzo facile e, per me, piacevole: la selezione dei candidati al marcatore “Wow” per i mesi di luglio, agosto e settembre del 2016...

Luglio - diversi pezzi discreti, molti tendenti al filosofico, ma mi è difficile sceglierne uno che si stacchi dalla media...
Morale escatologica: a rileggerlo adesso non lo capisco del tutto però mi sembra molto profondo!
Sons of the pick: a me pare divertente ma il mio umorismo piace molto solo a me...
Autorazzismo: è un pezzo “pre epitome” e lo si sente. Riguarda però proprio l'argomento che voglio trattare nel nuovo capitolo sull'informazione e qui propongo una nuova interessante prospettiva...
Manhattan: di solito tendo a premiare la mia creatività con le nomine mentre questo pezzo è fondamentalmente di commento a una serie tivvù, però...
Politicamente corrXtto: un pezzo sull'ipocrisia...
Preferisco MacGyver: sulla morale della responsabilità collettiva.
Goofydebit: faccio un po' di resipiscenza sul debito pubblico italiano.

Agosto - evidentemente pativo il caldo: il livello medio dei pezzi è piuttosto scarso però ci sono 2-3 pezzi molto buoni...
Strana statistica: un po' di statistica che mostra come la semplicità della matematica sia talvolta solo apparente...
Troiai di Stato e riservatezza: lo metto fra le nomine per rabbia ma fra, resti fra di noi, è un pezzo modesto...
Regime e regime: pezzo scritto all'epoca del governo Renzi ma comunque ancora attuale nell'era del fantasma Gentiloni.
La visita del babbo: non me lo ricordavo! Divertente però: e anche quest'anno è andata più o meno così...
Magagne vs Festa: un tentativo di far riflettere i miei lettori...

Settembre - iniziava a fare fresco e la qualità dei pezzi migliora!
Bellezza a posteriori: pezzo imprevedibilmente interessante e profondo...
Furbi e bischeri: gli italiani.
Il glis glis: poche foto di animali dicono di più di paginate di testo.
Coloriferi intelligenti, leggi stupide e italiani furbi: Grazie EU, grazie Italia per l'ulteriore inutile tassa mascherata...
Ipse erravit: sull'errore metodologico di Aristotele... anche se dubito interessi a qualcuno!
Utero isterico: divertente!
Il vero populismo: all'epoca non avevo ancora iniziato a scrivere la mia epitome ma i concetti iniziavano a essere quelli: questo pezzo è quasi una piccola sintesi dell'epitome.